il dato delle variabili
All, Corso PHP, PHP, Sviluppo

Il dato delle variabili – Imparare a programmare in PHP – Capitolo 3

Il dato delle variabili in php, come viene utilizzato nel linguaggio.

Benvenuti in questo terzo capitolo del percorso Impara a programmare in PHP. Nel precedente capitolo abbiamo imparato cosa sono le variabili e le loro caratteristiche nel linguaggio, di fondamentale importanza è il dato delle variabili che noi andremo ad associare ad ognuna. Analizzeremo tutti i tipi di dati che una variabile PHP può ricevere tenendo presente che verrà associato il tipo di dato al valore e non alla variabile, ad esempio è possibile assegnare a $pippo sia il valore INT 1 che il valore STRING “Hello World” senza andare incontro a nessun errore da parte dell’interprete.

Valore booleano

il dato delle variabili in php può assumere un valore booleano, questo vuol dire che un valore può essere vero o falso all’interno di espressioni logiche. E’ associato ad un’espressione logica o assegnato direttamente ad una variabile per esempio:

<?php 
$pluto = true;
$pippo = false;
?>

Stringa

Il dato delle variabili di valore stringa è un insieme di caratteri delimitato dagli apici o doppi apici. Tutto quello contenuto al suo interno è considerato carattere di testo e quindi è necessario porre attenzione sul fatto che 1 è differente da “1”.
All’interno di una stringa è possibile richiamare delle variabili, si faccia particolare attenzione però al rispetto dell’apertura e chiusura degli apici.

<?php
$pippo = "hello world";
echo $pippo;
?>

Questo codice produrrà a video la scritta hello world.
E’ importante però definire che al momento della stampa a video di una frase contenente una variabile al suo interno è obbligatorio l’utilizzo dell’apice doppio.

<?php
$pippo = "hello world";
echo "$pippo, good morning";
?>

Stamperà: hello world, good morning

<?php
$pippo = "hello world";
echo '$pippo, good morning';
?>

Stamperà: $pippo, good morning

Focalizzato quest’aspetto dobbiamo capire come concatenare parole con apostrofi, in che senso? Se per aprire una stringa abbiamo bisogno dell’utilizzo di apice o doppio apice, ad una frase come “l’estate è vicina” abbiamo bisogno di utilizzare un’apice aggiuntivo per l’articolo.
Vediamo degli esempi per focalizzare il concetto:

<?php 
echo "l'estate è vicina";
?>

Stamperà: l'estate è vicina

<?php
echo 'l'estate è vicina';
?>

Stamperà: Parse error: syntax error, unexpected 'estate' (T_STRING), expecting ',' or ';'

<?php 
echo 'l'estate è vicina';
?>

Stamperà: Parse error: syntax error, unexpected 'estate' (T_STRING), expecting ',' or ';'

<?php 
echo 'l\'estate è vicina';
echo "l\'estate è vicina";
?>


Stamperanno: l'estate è vicina

I numeri in php

Dopo aver visto le stringhe passiamo al dato delle variabili contenenti dei numeri. Fondamentalmente si dividono in due tipologie interi e a virgola mobile. Il numero intero può essere positivo o negativo e arriva fino ad un massimo di circa 2 miliardi di numeri.
La dichiarazione di una variabile INT è:

<?php
$pippo = 1;
$pluto = -300;
$paperino = 4*4;
?>

Possiamo quindi al suo interno anche effettuare operazioni matematiche.
Ulteriore tipo di dato che ci viene fornito è quello a virgola mobile o semplicemente detto decimale. Ricordiamoci che un numero con la virgola viene scritto sostituendo la virgola con il punto.

<?php
$pippo = 3.4;
$pluto = 3.5e8; //per effettuare le potenze
$paperino = 4E-8; //sempre per le potenze

Gli array

Dopo aver visto i fondamentali tipi di dato di una variabile è il momento di passare ad una parte importante di ogni linguaggio di programmazione: gli array. Un’array è sostanzialmente una variabile la quale al suo interno può contenere una serie di valori univoci caratterizzati da un indice che parte da 0.

Esempio:

$pippo = array('pluto','paperino','paperina','topolino');

Ogni valore dell’array $pippo è associato ad un indice numerico assegnato da php che identifica il valore all’interno della variabile, permettendo di richiamare un determinato valore in una determinata posizione.
Per poter richiamare un valore ad una posizione specifica bisogna inserire l’id nelle parentesi quadre subito dopo la variabile:

<?php
$pippo = array('pluto','paperino','paperina','topolino'); 
echo $pippo[1];
echo $pippo[3];
echo $pippo[2];
?>

Concludiamo cosi il terzo capitolo incentrato sulle variabili, ricordando che gli array verrano ripresi più in là nel corso per dare maggiore risalto a questo aspetto importante.
Come sempre se avete dubbi o curiosità lasciate un commento, alla prossima lezione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *