le condizioni in php
All, Corso PHP, PHP, Sviluppo

Le condizioni in php: if, else e Switch – Imparare a programare in php – Capitolo 7

Le condizioni in php a cosa servono?

Bentrovati, nel capitolo precedente abbiamo imparato cosa sono le costanti e come si implementano, in questo invece andiamo a parlare di una delle parti fondamentali della programmazione: le condizioni in php.
Le condizioni sono una parte importante nello sviluppo di un programma e consistono sostanzialmente a far fare delle scelte al processo di esecuzione.

le condizioni in php

Questo piccolo schema può renderci più chiaro quella che è una condizione. Nell’esempio possiamo vedere come impostiamo che la lampada è accesa successivamente ci troviamo in un bivio, in una condizione la lampada è accesa?: SE (if) è accesa il nostro programma risponderà C’è luce nella stanza, ALTRIMENTI (else) risponderà Accendi la lampada.
Questo esempio banale è necessario per introdurci in quello che sono le scelte condizionali di un programma e quanto è utile disegnare prima un diagramma del nostro flusso e poi andarlo a scrivere in php.
Traduciamo l’esempio in codice:

<?php

$lampada = false;

if($lampada){

    echo "la lampada è accesa ";
}else 
echo "accendi la lampada";
?>

Elseif, la concatenazione dei controlli

Le nostre condizioni potrebbero essere anche concatenate inserendo più controlli if o elseif a seconda del comportamento che deve assumere il nostro programma in base a degli input. E’ importante ricordare di spaziare bene e tabulare correttamente per avere in maniera visiva ben chiari quelli che sono i blocchi per non dimenticare la chiusura o l’apertura delle parentesi graffe.
Andiamo ad aggiungere dei controlli al nostro diagramma:

le condizioni in php

Possiamo notare come abbiamo aggiunto la condizione che nel caso in cui la lampada non fosse accesa andremo a controllare se la lampada sia rotta.
Vediamo come tutto questo si trasforma in codice per le condizioni in php.

<?php

$lampada = "spenta";

if($lampada == "accesa"){

    echo "la lampada è accesa ";
}elseif($lampada == "guasta") {
    echo "ripara la lampada";
}else
echo "accendi la lampada";
?>

Il codice scritto in questo modo effettuerà i controlli e restituirà a video la scritta “accendi la lampada”.
Consiglio di fare diverse prove e di divertirvi a concatenare diversi scenari partendo sempre dal diagramma di flusso (flow-charts) e traducendolo poi in codice.

La condizione Switch

Oltre a quello che abbiamo appena visto esiste un’altra condizione: Switch. Gli stessi risultati che otteniamo con if,else li possiamo ottenere con switch, ma per farvi capire passiamo subito ad un esempio riprendendo lo stesso diagramma di prima:

<?php

$lampada = "accesa";

switch($lampada){

    //se è accesa
case 'accesa':
    echo "la lampada è accesa";
    break;
    // se è spenta
case 'spenta':
    echo "la lampada è spenta";
    break;
    //in tutti gli altri casi
default:
    echo "controlla lo stato della lampada";

}

?>

Possiamo notare come la sintassi sia veramente semplice e prenda in considerazione dei “casi”. Se il caso che si verifica è contenuto nella variabile all’interno di switch allora restituirà a video quello che vogliamo stampare altrimenti per tutte le condizioni non dichiarate verrà stampato qualcosa di default.

Vi consiglio prima di passare al prossimo capitolo di fare diverse prove ed esercizi aumentando sempre di più la difficoltà. Partite sempre dal diagramma disegnato a mano o su web e poi trasformatelo in codice per capire alla perfezione ogni passaggio.
Come sempre per consigli o suggerimenti lasciate un commento. Alla prossima lezione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *