Cambio Hosting: come effettuarlo senza rischi

Cos’è un cambio hosting:

Quando parliamo di cambio hosting ci riferiamo ad un trasferimento completo di un dominio. Quando il tuo portale è situato all’indirizzo www.nomesito.it, dominio e spazio web sono forniti da un’azienda ( es. Aruba, Netsons, Siteground etc.) che mette a disposizione i propri server. Se la tua intenzione è quella di spostare il tuo dominio ad un altro operatore, ma non vuoi perdere i dati del tuo sito e non sai come fare non preoccuparti, in questa piccola guida vedremo passo per passo tutte le fasi di un cambio hosting.

Come effettuare un cambio hosting:

Per spostare il nostro dominio da un operatore ad un altro dobbiamo eseguire delle operazioni fondamentali per non perdere tutti i dati presenti sul nostro sito. Andiamo a vedere quali sono gli step da eseguire:

N.B. Il processo simula un trasferimento di un sito realizzato in WordPress

1)Download dei file tramite ftp

Tramite un programma di trasferimento dati ftp (io uso WinScp ma anche FileZilla va bene) entriamo nella radice pubblica del nostro sito web ed esportiamo in locale tutti i dati. L’operazione potrebbe richiedere diverse ore a seconda della mole dei dati da trasferire sul nostro pc. Assicuriamoci che la cartella di destinazione per il salvataggio del nostro sito abbia abbastanza memoria a disposizione.

cambio hosting2)Esportare il database

Terminato il download dei file contenenti nel nostro sito, andiamo ad esportare il database contenente le tabelle. Per eseguire questo passo colleghiamoci al pannello di gestione phpMyAdmin; clicchiamo sulla voce Esporta e, verificando dal menù a tendina che il formato del file sia in SQL clicchiamo su Esegui. Cosi verranno esportati tutti i database presenti sul nostro server, se preferiamo esportare solo un determinato database selezioniamolo e ripetiamo l’operazione di esportazione.

database mysql

Attenzione:  se oltre al dominio anche la cartella di destinazione del nuovo sito verrà cambiata rispetto alla disposizione precedente dobbiamo intervenire sul file click here SQL in questo modo: apriamo il file con un editor di testo (es. blocco note o NotePad++) e sostituiamo tutti i percorsi relativi al nuovo sito. Es. Se prima era www.dominio.it/ e ora sarà www.dominio.it/wordpress andiamo a sostituire tutti i compi www.dominio.it con www.dominio.it/wordpress

3) Configurazione file wp-config.php

In tutti i file che abbiamo scaricato in precedenza troveremo il wp-config.php da modificare con i parametri del nuovo hosting. Apriamo il file con un editor di testo (non Word ma uno per linguaggi di programmazione ) e scorriamo fino alla voce:

define(‘DB_NAME’, ‘vecchio_nome _db’) -> Inseriamo al posto di ‘vecchio_nome_db’ il nome del nuovo Database

define(‘DB_USER’, ‘vecchio_nome_utente_db’) -> Inseriamo al posto di ‘vecchio_nome_utente_db’ il nome del nuovo nome utente del database

define(‘DB_PASSWORD’, ‘vecchia_password’) -> Inseriamo al posto di ‘vecchia_password’ la password del nuovo database

define(‘DB_HOST’, ‘vecchio_host’) -> Inseriamo al posto di ‘vecchio_host’ il nuovo indirizzo di host.

cambio hosting

4) Caricare i file sul nuovo FTP

Dopo aver modificato il file wp-config.php accediamo alle risorse del nuovo server dove è situato il nostro sito tramite FTP. Inserite le credenziali accederemo ad una sorta di cartella virtuale sulla quale semplicemente a spostare i nostri file. In pratica l’operazione inversa eseguita nel punto 1.

Una volta caricati i file accediamo al nostro database tramite la piattaforma PhpMyAdmin. Rechiamoci sul nostro database e clicchiamo su Importa poi su Scegli file e selezioniamo il file .sql scaricato in precedenza.

cambio hosting

5)Ultime modifiche e go-live

Essendoci state modifiche al file SQL e se si sono fatti dei cambiamenti della cartella WordPress abbiamo bisogno di modificare il file .HTACCESS. All’interno del file andiamo ad individuare le righe tra #BEGIN WordPress #END WordPress  e modificare con il nuovo percorso la stringa:

da RewriteRule ./index.php a RewriteRule ./nomecartella/index.php

Identica cosa andremo a fare se da una cartella il sito viene spostato nella cartella di Root.

Una volta completato questo passaggio siamo pronti per accedere al nostro sito web.

 

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo, considera il fatto di lasciare un commento oppure iscriverti ai feed Rss feed per ricevere gli articoli futuri .