La struttura di una landing page in 7 punti

Struttura di una landing page

Chiunque abbia mai affrontato una campagna Google Adwords, si è trovato sicuramente a chiedersi come poteva creare la struttura di una landing page vincente e coinvolgente per l’utente. Per vedere come realizzarla andiamo per gradi.

Cosa è una landing page?

Un landing page è letteralmente una pagina d’atterraggio del tuo sito nella quale finiscono gli utenti provenienti dall’esterno. Le landing sono create appositamente per offrire un determinato e specifico servizio all’utente. Non devono contenere link esterni o menù, devono essere concentrati sul messaggio da trasmettere e offrire una possibilità di conversione del click.

Cosa si intente per “conversione del click”? questo termine rappresenta lo scopo principale di una campagna Google Adwords basata su i risultati di ricerca. La conversione del click significa acquisire un’operazione che può variare dal riempimento di un form di contatto all’acquisto vero e proprio da parte dell’utente.

Struttura di una landing page

La struttura di una landing page ha delle regole di impaginazione ben definite e ferree per risultare efficace in una campagna pubblicitaria. Principalmente la struttura di una landing page è suddivisa in 6-7 campi, andiamo a vederli uno ad uno:

1) Logo

il logo è la cosa che ti contraddistingue dagli altri. Essere visibili e riconoscibili aumenta il tuo brand e fornisce un’identità alla tua azienda.

2) Titolo

Il titolo dell’offerta è essenziale per descrivere subito in modo diretto e conciso l’offerta. Deve essere accattivante e stimolare alla lettura l’utente.

3) Richiamo all’azione

Il richiamo all’azione è l’elemento principale per convertire i tuoi click. Attraverso click here vari sistemi (ad esempio un form di contatto) i tuoi utenti possono richiedere informazioni o acquistare il tuo prodotto.

4) Foto o Video

Un’immagine accattivante cattura l’occhio dell’utente. Il tuo compito è quello di riuscire a stimolare e rapire l’attenzione del visitatore per riuscire a convertirlo ad un’azione. Tieni molto in considerazione le foto e i video, sono la fonte primaria di attrazione.

5) Offerta (opzionale)

Descrivi la tua offerta e mostra i vantaggi che avranno i tuoi visitatori se acquistano quel prodotto o quel servizio da te. Il campo offerta può essere opzionale se non hai una vera offerta da proporre (come sconti o coupon).

6) Dettaglio dell’annuncio

Questo campo è quello descrittivo della struttura di una landing page. Proponi il tuo prodotto/servizio e rendilo accattivante all’occhio dell’utente. Descrivi in maniera scrupolosa quello che stai offrendo e rendi il tutto accattivante e persuasivo.

7) Testimonianze

Semplicemente il “cosa dicono di noi”. Le testimonianze e i feedback dei tuoi clienti è di fondamentale importanza per trasmettere la fiducia necessaria. Se i tuoi clienti sono soddisfatti dei tuoi prodotti/servizi è giusto che gli altri lo sappiano e che tu ne tragga vantaggio.

 

struttura di una landing page

 


Come al solito spero di essere stato d’aiuto a qualcuno. Segnalate quelli che pensate siano i vostri miglioramenti all’articolo con un commento. Grazie.

Se ti è piaciuto questo articolo, considera il fatto di lasciare un commento oppure iscriverti ai feed Rss feed per ricevere gli articoli futuri .